Asso 4000 scheda tecnica

I Dati Generali dell’imbarcazione sono stati ripresi dalla Scheda Tecnica fornita dal cantiere Performance Sailcraft.

Le immagini si riferiscono ad un’imbarcazione completamente attrezzata ed in perfetto stato di manutenzione.


Dati tecnici

Dimensioni
Lunghezza4.64 m
Larghezza1.50 – 2.30 m
Albero7.10 m
Superficie Velica
Randa10.80 mq
Fiocco3.90 mq
Gennaker17.10 mq
Pesi
Scafo107 Kg
Varie
ProgettistaPhil Morrison
MaterialeFoam Sandwich

Interamente in alluminio, l’albero è dotato di un ordine di crocette acquartierate. Queste sono fissate all’albero tramite dei tornichetti che ne permettono la regolazione. La freccia è fissata, per regolamento di stazza, a 150 mm, con una tolleranza sulla misurazione di +/- 10 mm. Il piede d’albero è fisso ed il rake viene modificato agendo sul punto di attacco delle sartie alte sulle lande.

La tensione delle sartie (e quindi la preflessione dell’albero) viene regolata tramite la ghinda, con un paranco rinviato a piede d’albero. Le sartie basse, fondamentali per la regolazione del grasso della randa e della catenaria del fiocco, sono fissate poco sopra il punto di attacco della trozza del boma e sono dotate di lande dedicate.

L’armo è completato da un boma in alluminio.

La randa è in Mylar ed è dotata di stecche lunghe regolabili, a sostenerne il forte allunamento. La scotta è rinviata in pozzetto tramite un paranco formato da tre bozzelli (due fissati al boma ed uno all’archetto) che finisce ad uno strozzatore fissato su di una torretta girevole. Il punto di scotta è regolabile tramite un sistema ad ‘archetto’, formato da una cima in Spectra. La regolazione di quest’ultimo è possibile solo tramite semplici nodi, mentre bozzelli e strozzatori sono tassativamente vietati dal regolamento di stazza.

Il bompresso, realizzato in alluminio, fuoriesce e rientra automaticamente durante l’issata e l’ammainata del gennaker. È inoltre dotato di un circuito che permette di orientarlo durante la navigazione, in funzione dell’andatura e dell’intensità del vento. Tale circuito è rinviato in pozzetto a due strozzatori, posti alla base della torretta della randa.

Il circuito del cunningham è rinviato a due strozzatori posti alla base della torretta della randa, e su entrambe i lati dell’imbarcazione. Dagli strozzatori, le cime vengono poi rinviate ai tubolari delle terrazze, da dove sono facilmente utilizzabili sia dal prodiere che dal timoniere.

Il vang del Laser 4000 è ‘al contrario’, da cui il nome ‘gnav’.

La parte superiore dello gnav è fissata all’albero mediante un perno, mentre la parte inferiore è fissata al boma tramite un giunto che scorre nella canaletta del boma stesso. Analogamente al cunningham, anche il circuito dello gnav è rinviato a due strozzatori alla base della torretta della randa, e da qui alle terrazze.

Questo sito Web utilizza i cookie per fornire una buona esperienza di navigazione

Tra questi rientrano i cookie essenziali, necessari per il funzionamento del sito, ed altri che vengono utilizzati solo a fini statistici anonimi, o per visualizzare contenuti personalizzati. Puoi decidere quali categorie vuoi consentire. Si prega di notare che, in base alle impostazioni, non tutte le funzioni del sito Web potrebbero essere disponibili.

Questo sito Web utilizza i cookie per fornire una buona esperienza di navigazione

Tra questi rientrano i cookie essenziali, necessari per il funzionamento del sito, ed altri che vengono utilizzati solo a fini statistici anonimi, o per visualizzare contenuti personalizzati. Puoi decidere quali categorie vuoi consentire. Si prega di notare che, in base alle impostazioni, non tutte le funzioni del sito Web potrebbero essere disponibili.

Le tue preferenze sui cookie sono state salvate.